Dorgali – Cala Gonone

Dorgali – Cala Gonone

Situato nella zona centro-orientale della Sardegna il suo territorio ha una forma grosso modo rettangolare allungata comprendendo anche la grossa frazione di Cala Gonone.
Nel territorio dorgalese e nelle sue vicinanze sono presenti numerosi siti archeologici visitabili come, per citarne alcuni, il villaggio di Tiscali di epoca nuragica-romana e Serra Orrios, i menhir, le domus de janas, la tomba dei giganti di S'Ena e Thomes, le cavità del Supramonte Marino quali la grotta del Bue Marino e la grotta di Ispinigòli che è un antro carsico che si trova nel Supramonte.

LA GROTTA DEL BUE MARINO: Chiamata così perchè prende il nome dalla Foca Monaca che un tempo dimorava la zona, è importante anche dal punto di vista archeologico, infatti su una parete della parte iniziale sono state rinvenute delle incisioni rupestri risalenti alla cultura di Ozieri. Le grotte sono raggiungibili sia via terra che via mare, e in quest’ultimo modo, dal porto di Cala Gonone, con una escursione di circa trenta minuti. Lungo il tragitto marino è possibile ammirare le imponenti coste calcaree con pareti a picco, che si tuffano nelle acque trasparenti e cristalline del golfo. Meraviglioso alla vista anche il maestoso ingresso a cui si accede comodamente grazie ad un pontile in legno.